Internet a tutti

C’era un grande sogno, anni fa, che gira nel mondo: internet ci avrebbe reso migliori. Si pensava: tanta conoscenza, disponibile per tutti, velocemente, quasi gratis… Che spettacolo.
Poi, non so. E’ troppo grande e complesso da capire.
Fatto sta che oggi, fine ottobre 2018, mi arriva nella mail, una domanda:
In quanto recensore di Xiaomi Huami Amazfit bip bit…, puoi aiutare questo cliente?
xxxxxx chiede: “Sapete dirmi se è possibile utilizzarlo con i phone Apple 6?” 

Così, per curiosità, vado nel sito del venditore e vedo che ci sono ben 186 domande con risposta, relative al tal coso! Vuoi che non ce ne sia una che può aiutare l’amico con l’iphone 6? Cerco, nel comodo tool per le ricerche, la cosa più semplice: “iphone”.
Ecco qua.
Non è confortante, ti do ragione. Vediamo di approfondire le 3 risposte della seconda voce, magari trovo qualcosa di utile.

Vabbè, stiamo sul generico allora, guardiamo tutte le domande in fila:

Era la cosa giusta da fare, alla quarta c’è un buon indizio. Se però hai pazienza e arrivi fino alla SESTA, non in fondo a tutte, alla sesta:

Non so se mi demoralizzi di più un tizio che si mette a fare domande senza leggere nemmeno 6 righe o la quantità di beoti che rispondono “Non lo so, non ho l’iphone”. Non credo sia solo una questione di pigrizia, perché poi deve aspettare che gli arrivi la notifica della risposta, magari c’ha una voglia matta di comprarsi quel coso lì e ci sta male… Non può essere pigrizia quella di rispondere alla mail di notifica (o direttamente dal sito, sarebbe pure peggio), scrivere che NON SAI e postare. A che pro? A chi può giovare sapere che TU NON SAI?
Non è un caso isolato, fatevi un giro per Amazon e guardate quante risposto di questo tipo ci sono: migliaia! “Non ti posso rispondere perché non mi è ancora arrivato”: non sei obbligato a scrivere qualche cosa, non mi aiuta per nulla sapere che TU non hai questa informazione, nella notifica c’è proprio scritto “Puoi rispondere…?”, non “sei obbligato a rispondere”, soprattutto se scrivi una roba del tutto inutile.
Un tempo, nei forum, c’erano degli allert grossi così che intimavano di NON postare temi-domande-cose senza prima aver verificato che non se ne parlasse già.
E’ un enorme rumore di fondo di byte inutili, spazio sprecato, tempo sprecato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...