Facile alla commozione

Ieri mattina, nel campo da calcio prospiciente il mio laboratorio s’è tenuta una manifestazione per i 150 anni dell’unità d’Italia, organizzata dal locale complesso scolastico (a sua volta prospiciente al campo da calcio, circa).
Niente: è che vedere decine e decine di ragazzi e ragazze, tutti vestiti o di bianco o di verde o di rosso che interagivano appassionatamente con le “istituzioni” nazionali (Carabinieri, Protezione Civile, Alpini, Bersaglieri, Vigili…) mi ha commosso. Quando poi hanno cantato l’inno, tutti assieme ben disposti nel campo, m’è venuta la pelle d’oca.
Ho pensato che per fortuna ci sono loro, c’è la scuola pubblica, tanta gente che ci tiene allo Stato, perché a sentire di uno che dice che gli avversari puzzano, insomma, m’è venuta oltre la nausea. Proprio oltre oltre.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...