Liù

Son anni che, ogni tanto, mi torna in mente quel motivetto, magari la biascico di continuo per mezza giornata al lavoro:

Liù si stendeva su di noi
e ci dava un po’ di sè
senza chiederci perché…

Facevo le medie, tra il ’78 e il ’79, alla radio c’era sempre e gli ormoni cominciavano a bussare a certe porte. Forse è per questo che alcuni brani ti restano più piantati nei neuroni.
Canto male ma i motivetti son così, ti possiedono. Il nuovo collega, che nel ’78 era ancora una proteina nei meandri più reconditi del suo papà (il giovanetto è del 1986), si stufa e mi fa: “… ma non si potrebbe sentire in originale ‘sta canzone?” (lui è un musicista, chitarra in un gruppo hard rock, mi ha fatto sentire le loro canzonoi, due palle però, sembra tutto uguale)
Detto fatto: iTunes, Alunni del sole, Liù: 69 centesimi spesi proprio bene.
L’abbiamo ascolta tre volte, questa mattina. Alla fine mi ha ringraziato, perché versi come:

Liù su un letto caldo o su un divano
ingigantita su un falso piano

son robe che toccano chiunque.
Qui per chi vuole gradire e sa apprezzare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...