L’attività che gira intorno

Una delle cose più stupefacenti (forse “la più”) di Facebook è che, pur stando nella più assoluta immobilità, lui ti si muove incontro. Sono diversi mesi che non scrivo un carattere e, comunque e quantunque, giornalmente arrivano inviti alle più strampalate o improbabili o strabilianti o staceppissime iniziative-eventi-cose. Sì, so che quasi tutte arrivano perché son parte “del mucchio” e di listoni, che altre son furbate (tipo taggare una foto con il tuo nome) ma, pur avendo una manciatina di “amici” (sarebbe interessante capire quant’è la media organizzata per categorie, per generi, per quel che ti pare), è molto più dell’attivà e del movimento del blog, per dire.

8 thoughts on “L’attività che gira intorno

  1. l’illusione di attività è l’eterno segreto dei media. la tv e il cinema ti illudono di provare sentimenti anche non provandoli, i social ti illudono di muoverti anche nell’immobilità totale… io preferisco il blog proprio per questo. è una continua fonte di disillusione.😉

  2. però preciso: io non intendo che sono disilluso circa i blog (alla mia età…), ma che il blog aiuta a disilludersi circa se stessi. in questo senso credo abbia sempre funzionato bene e sia di estrema utilità. almeno per me.
    (divertenti comunque gli amici che ti hanno sempre guardato con sospetto per via del blog e adesso ti inondano di inviti a gruppi pirloidi su FB…🙂 )

  3. @b.georg: esattemente circa sè stessi, certo ed è quella l’utilità che ho colto anche per la mia personcina.
    Al giorno d’oggi, signora mia, chi si può permettere la disillusione? Con sti tempi?
    Guardi, per dirla tutta: a me “amici” pare un termine proprio forte, mi sarebbe piaciuto di più il tasto con scritto “conoscenti”.

  4. lei ammetterà però che quando FB in uno dei suoi boxini le domanda, così alla sprovvista: “vuoi farti amica XY?”, uno capisce molte cose.
    certo, anche “vuoi conoscere XY” non è male, ma solo per noi che abbiamo fatto il catechismo e sappiamo cosa vuol dire…

  5. @b.georg: si dice che FB sia un ottimo strumento per “conoscere” anche bibblicamente… Nulla posso dire al riguardo, però. Mi perdoni ma proprio non riesco a pensare di avere 20 e più “amici” su FB quando nell’altra vita ne ho al massimo mezza dozzina. Una delle due sbaglia, credo.

  6. che su facebook ci sia tutto ‘sto movimento potrebbe anche essere un portato della “crisi”. voglio dire, il calo del pil significa meno soldi che girano e meno cose da fare. negli uffici pubblici non si fa un cazzo da sempre, e si sa, ma, che ne so, negli autosaloni negli ultimi mesi come si sono fatti passare il tempo? e i venditori con i loro smartphones? magari anche buttandosi su facebook a offrirsi i caffè virtuali e altre cose così.

    (vai, secondo me un commento che tirasse in ballo la crisi, a un post così, mancava)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...