Bambole

Dopo diversi tentativi ho finito il primo romanzo letto interamente su una specie di e-reader(1): si tratta di “Bambole” di Akira Mishima(2). Il testo l’ho incontrato nella lettura del numero di gennaio di John Doe (guarda cosa si impara dai fumetti…). E’ un romanzo facile, si legge con gusto se può piacere una storia che mischia fantascienza, un po’ di sesso e di avventura, e qualche spunto interessante, compresi alcuni colpi di scena di un certo effetto. Mi piace l’idea della commistione tra diversi strumenti: il fumetto, il libro/tablet. Non ho fatto nessuna fatica a leggerlo (in quattro diverse sedute, mica in un anno) nonostante si dica, in giro, che leggere sui tablet stanchi molto.

1. Si tratta, in realtà, di un tablet da pochi soldi (169 euro, ma si trova anche a meno, adesso), lo Smart Pad 810c di Mediacom. Software usato per la lettura (dopo diverse prove): Moon+ Reader.
2. Akira Mishima è lo pseudonimo di Lorenzo Bartoli, anche creatore di John Doe.

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...